Preparazione della Tintura Madre Floreale

vedi calendario fioritura

Per contattare l'esperto floriterapeuta scrivi a floriterapia@tiscali.it

 

Libro Consigliato

 

I concentrati dei Fiori di Bach vengono prodotti ancora oggi dal Bach Center al Mount Vernon, nella regione inglese dell'Oxfordshire. I fiori selvatici o naturalizzati, non contaminati da sostanze chimiche o smog, vengono così raccolti negli stessi luoghi ancora immersi nella natura, dove il dr. Bach li aveva scoperti per primo, e sono preparati esattamente secondo i metodi da lui stesso elaborati.

TINTURA MADRE (MOTHER TINCTURE non commerciabile, la cui durata è illimitata e che hanno solo i produttori dei rimedi)

METODO SOLARE:  

  • Questo metodo viene impiegato con tutti i fiori che fioriscono in tarda primavera o in estate, cioè quando il sole raggiunge la massima forza. La giornata prescelta deve essere soleggiata e senza nubi o vento, l'ora giusta sono le nove del mattino, e anche prima, d'estate.

  • Si scelgono i fiori appena sbocciati, i più belli, forti e sani della pianta. Senza toccarli con le mani, aiutandosi con paletti di legno o con altre piante, vengono adagiati appena colti in un recipiente di vetro incolore o trasparente colmo d'acqua di sorgente non contaminata, che avrà tutta la vibrazione della madre  terra, fino a coprire la superficie. Poi si espone in un luogo soleggiato per 2-4 ore,  per permettere ai petali di consegnare la loro energia all'elemento liquido. Appena i fiori iniziano a sbiadire si ritira e in seguito il liquido così ottenuto si filtrerà e si conserverà in un barattolo di vetro ambrato di 90 ml., pieno alla metà di brandy. Si usa per 20 piante.

 

 

METODO DI BOLLITURA:  

  • Viene impiegato soprattutto per le infiorescenze di quegli alberi, arbusti o cespugli che fioriscono nei primi mesi dell'anno, quando cioè il sole non ha ancora raggiunto la sua forza massima.

  • In una pentola con coperchio e smaltata di bianco o di acciaio inox (mai usare una pentola di alluminio, perché esse cedono questo elemento all’acqua e ciò potrebbe essere dannoso) o di terracotta o di pirex, mettere 3 o 4 litri di acqua pura di sorgente dove fare andare a fuoco lento qualche rametto su cui vi siano infiorescenze. Una volta in ebollizione togliere il coperchio, controllando la cottura da vicino e rimestando il contenuto con un rametto per circa mezz'ora, o finché il liquido si dimezza. Poi lasciarlo riposare senza coperchio fino a quando si raffredda. Successivamente togliere i fiori con un rametto, filtrare fino a che l'acqua sia priva di sedimenti (a questo proposito è meglio usare un filtro di carta), misurare con un cilindro graduato di vetro la quantità di liquido rimasta e aggiungere pari quantità di buon brandy. Quindi conservare in bottiglie di vetro scuro e in luogo fresco e buio.

    Questo metodo è più simile a quello omeopatico e il Dr. Bach lo riteneva il più adatto a estrarre l'energia vitale dalle 18 piante interessate.

 

 

PRIMA DILUIZIONE : in una boccetta da 30 ml. si mettono 30 ml di brandy e due gocce di Tintura Madre; si ottiene così la STOCK BOTTLE, o boccetta di scorta. Questa formula di diluizione è quella contenuta nelle boccette sigillate ed etichettate, in vendita in erboristerie e farmacie, da 7,5 o 10, o 20 ml.

u

 SECONDA DILUIZIONE ("cocktail personalizzato")

  •   Una o più Bottigliette (stock bottle) scelte appositamente.

  •   Una boccetta di 30 ml. col contagocce.

  •   Liquido conservante: 2/3 parti di acqua oligominerale in vetro, 1/3 di brandy o cognac (che per i  bambini o per gli alcolizzati si può sostituire con aceto di mele, o sciroppo d'acero).

  •   Tre gocce di ogni essenza (se volete diluire il Rescue Remedy, le gocce saranno 6)

  •   Conservazione in luogo scuro e fresco, lontano da fonti di calore e onde elettromagnetiche (microonde, frigo, ecc.)  

  •   Di regola è sufficiente un numero da 4 a 7 fiori, ma ci sono floriterapeuti che davanti al dubbio, preferiscono usare perfino 12 essenze nel primo cocktail, pensando che sia meglio che avanzi un fiore, anziché manchi.

CURIOSITA': per una combinazione che comprenda un minimo di sei Fiori di Bach, esistono ben 2.760.681 possibilità!

BACH CREMA

La preparazione in crema si ottiene nel seguente modo: in 30 grammi di vaselina, o crema base neutra o idrofila, non abrasiva; mettere n. 12 gocce di Rescue Remedy + n. 6 gocce di Crab Apple. Mescolare con una spatola sterile. E’ indicata in contusioni, punture di insetti, scottature di primo grado ed eritemi solari, allergie ed eczemi non complicati, abrasioni, ecc., sempre dopo un'opportuna detersione e disinfezione.