La pianta eretta, alta da 30 a 60 cm, cresce nei campi e sui bordi delle strade. I suoi fiori gialli luminosi sono proprio a forma di ombrello e si sviluppano rapidamente in lunghi baccelli. La fioritura è da aprile a settembre. Il giallo brillante di questo fiore ricorda la luce, quella luce che occorre a chi ha perso la gioia e vive nella tristezza e nella malinconia.
Un tempo la senape si vendeva come verdura e si consumava bollita da aggiungere alle minestre o alle frittate.
Ora i contadini, con l'uso dei diserbanti, la considerano una peste. Dai suoi semi si prepara la Senape.
Il nome Mustard deriva da "mosto aderente" perchè nel XIV secolo i semi venivano frantumati nel succo di uva acerba o nel mosto d'uva, inoltre si preparavano cataplasmi per curare bronchite e pneumonie.

Fitoterapia: si usa per regolarizzare il ciclo mestruale, per combattere la febbre e i dolori muscolari. La senape è un condimento molto sano visto che permette all'organismo di tollerare meglio gli alimenti molto grassi. In Omeopatia si usa per gli attacchi di malinconia e disperazione.

 

Segnatura: pianta infestante dei terreni coltivati, la senape selvatica è difficile da debellare pur con l'uso di diserbanti: essa ricompare sempre in maniera improvvisa, così come la depressione senza oggetto appare improvvisamente nelle persone più sensibili. La pianta mostra di possedere una grande forza vitale, sia per il fatto che i semi sono capaci di risvegliarsi alla minima occasione, sia per la caratteristica di invadere grandi porzioni di terreno. I suoi fiori "illuminano" il terreno in maniera analoga a quanto fa la luce del sole.
 

PERSONALITA' DELLA PIANTA: si deprime e soffre nelle diverse stagioni, asseconda del freddo e il caldo, il vento, la mancanza d'acqua. Quando appassisce per siccità, sembra sfinita, ma poi si riprende rapidamente con l'annaffiamento.

 

MANCANZA DI INTERESSE PER IL PRESENTE A CAUSA DI UNA "NUBE" CHE LO IMPRIGIONA E LO DEPRIME.


Parola di Bach: "Per coloro che sono soggetti a periodi di malinconia o, addirittura, di disperazione, come se una nube fredda e oscura gettasse un'ombra cupa su di loro offuscando la luce e la gioia di vivere. Non è sempre facile trovare una spiegazione razionale a queste crisi".

"Non possiamo essere più sensibili al piacere senza esserlo anche al dolore." Alan Watts

Stato negativo: condizioni di ipersensibilità, di chi "cammina sul filo del rasoio". Crisi periodica e altalenante di depressione, tristezza, disperazione e malinconia, per causa ignota, immotivata, senza una chiara origine e che arriva all’improvviso (nube nera), permane per giorni, settimane, o addirittura mesi, finché altrettanto improvvisamente, scompare, senza causa apparente. Il soggetto non appare però mai felice, è scomparsa la sua voglia di vivere e di sorridere. E’ tutto in ombra. Lo stato negativo può scomparire, ma resta in agguato. Sente il Dolore Universale, ha il gusto del funereo. Introverso, ciclotimico, passivo e lento, ha lo sguardo e l'andatura sofferenti, è un individuo spento che parla poco, che non esprime le sue emozioni e non piange mai, ma che non nasconde la sua depressione. Inconsolabile, vive in uno stato di dolorosa impotenza. Sembra non esserci per lui più nessuna speranza, rimedio, o soluzione. Sente di aver toccato fondo. La depressione spesso può comparire quando viene a diminuire la luce solare, al tramonto o in autunno, con le malinconie cicliche adolescenziali, con la menopausa, la senilità. Attesa apprensiva, nodo alla gola, preoccupazione. Previsione di sventura o di fine imminente per sé e per gli altri. Perdita di interesse per la vita, per i passatempi. Depressione endogena.

 

Stato positivo: accettazione del "buio", capacità di accettare un umore nero, gioia e pace interna, resistere ad una atmosfera tetra, serenità interiore.

 

Malattie statisticamente riscontrate (secondo alcuni autori) a cui il soggetto potrebbe andare incontro, se non armonizzato: disturbi del sonno, dell’appetito, della libido, disturbi ossessivo-compulsivi. Stato depressivo dopo operazione chirurgica di asportazione di organi o neoplasie. Riduzione della percezione personale, causata da confusione mentale. Acrocianosi, geloni, malattia di Reynaud. Ipotensione, lipotimia, vertigini, inappetenza, aerofagia, bruciori gastrici. Ipocondria, problemi mestruali, gravidanza difficile, aborto, angoscia, stress, problemi gastrici.

 

Riformulazioni degli allievi che frequentano i miei corsi: umorale, ciclico, instabile, meteoropatico, pessimista, triste, depresso, imprevedibile, cupo, scuro.

 

Sessualità: quando tutto diventa nero e cupo diventa difficile relazionarsi. Impotenza e anorgasmia.

 

Bambini: laconicità abituale per protesta o depressione. Improvviso ritirarsi in un angolo e scoppiare in pianto. Provare dolore ma tacere per riservatezza o pudore. Sentirsi privi dell’affetto dei genitori, e/o essere privi di amici. Depressione prima di un cambiamento evolutivo. Inquietudine, agitazione, dolori vaghi, persistenti o a crisi, senza causa apparente.

 

Pensieri positivi:

cerco dentro di me la forza per essere di nuovo allegro

so di avere degli amici affettuosi che mi aiuteranno a superare questo stato

reagisco alla depressione perché non ho un reale motivo per essere triste

nulla potrà più tubare la pece del mio animo

il mio cuore non è più colmo di tristezza ma leggero e gioioso

ritrovo la serenità e sconfiggo il buio che mi assale

il sole torna a brillare dentro di me e mi aiuta ad affrontare i giorni più pesanti

coloro la mia vita di gioia e riparto pieno di energia

 

Guarigione: rinascita. La tristezza diventa gioia di vivere. Ritorna la capacità di affrontare con equilibrio gli alti e bassi della vita. Serenità anche nel buio, vede la nube nera, ma non si lascia opprimere.

 

Condizione che sviluppa, armonizza o risveglia: LUCE

 

Rappresentazione archetipica: "I Cicli". Il carattere ritmico di questa struttura incosciente allude alla pulsazione permanente della vita che ritorna in modo ripetitivo fino al "salto" qualitativo.

 

CHAKRA: agisce sui vortici 2°, 3° e 5°

 

Preparazione: il rimedio viene preparato con il metodo della bollitura. Il periodo indicativo di fioritura va da maggio ad ottobre.

         Enneagramma: 4 invidia

         Analisi transazionale: Io - Tu - 

         Affermazioni positive: ci sono di nuovo luce e serenità nella mia vita.

       ASSOCIAZIONI FREQUENTI: Gentian, Gorse, Olive, RockRose, Star of Bethlehem, Sweet Chestnut, Wild Rose.

F O R U M  SU  FACEBOOK

Vibrazione cromatica abbinata all'essenza

 

 

Consulta l'esperto  scrivendo una e-mail a floriterapia@tiscali.it - risponde Liliana Gimenez Haas

 

SERVIZIO  DI  CONSULTO  on-line 

 

Il Set Completo del Laboratorio Di Leo, compralo on-line in maniera sicura e a un prezzo eccezionale: clicca qui

TORNA AL GIARDINO DI BACH