ATTENZIONE: dominio www.rescueremedy.it e' in venta o affitto con eventuale mantenimento, in prima pagina di tutti i motori di ricerca. Se interessati, scrivete una email a gimenez@libero.it

Il rescue remedy, uso e applicazioni. Come affrontare le situazioni di emergenza emotiva

"Possono tagliare tutti i fiori, ma non potranno fermare la primavera." Pablo Neruda

Per maggiori informazioni sull'uso del Rescue Remedy o i Fiori di Bach, potete consultare l'esperto scrivendo una e-mail a gimenez@libero.it

Risponde Liliana Gimenez Haas

Fiore di Bach

n.39 - RESCUE REMEDY

LIBRO CONSIGLIATO

Corsi di Fiori di Bach a ROMA 2015, 1, 2 e 3 livello. Aperte le iscrizioni, scrivete a  gimenez@libero.it

SERVIZIO  DI  CONSULTO  FLORINET; via web-cam o E-mail

 

CORSI di 1, 2 e 3 livello, Miniseminari a tema, e Supervisioni on-line, tramite SKYPE

 

Manuali di Primo, Secondo e Terzo Livello in Pdf, con la possibilita'  di studiarli e affrontare un esame on-line e, (optional) ottenere anche un Diploma Certificato Internazionaloe di alto livello accademico

Rimedio n. 39 - Composto di 5 estratti floreali .
Molte sono le applicazioni di questo utile composito, ideato da Edward Bach per badare agli stati acuti di emergenza emotiva, e per stimolare la capacita'  di autoguarigione.

Rescue Remedy E' un rimedio di pronto soccorso, da portare sempre con e', prezioso nelle situazioni in cui un avvenimento sgradevole e imprevisto scombussola del tutto il "regime" di un individuo sul piano psico-energetico. Completamente atossico, non provoca assuefazione e non ha effetti collaterali. Non deve però essere considerato una panacea, e tanto meno sostituire le cure mediche ortodosse. In situazioni gravi come gli incidenti, e' indispensabile chiamare subito un medico o l'ambulanza. Prima dell'arrivo dei soccorsi, pero', il rimedio si e' dimostrato di grande aiuto nel ristabilire l'equilibrio emotivo, esercitando un effetto calmante e stabilizzante, riequilibrante. Puo' essere utilizzato da solo o in combinazione con altri fiori, puro o diluito.

Sappiate pero', che il Rescue Remedy non agisce come rimedio tipologico di fondo, ma interviene solo negli stadi di disagio provvisorio, quindi, non sostituisce la terapia individuale personalizzata con i Fiori di Bach (se non altro perche' nessuno vive -o puo' vivere- in uno stato di emergenza emotiva permanente), ma ne costituisce, al massimo, una fase preliminare. Non e' dunque un rimedio da usare in modo regolare e duraturo, bensi' come una misura d'urgenza destinata a ristabilire in breve tempo l'equilibrio psico-fisico. Una volta ristabilito questo equilibrio, il bisogno del rimedio e la sua efficacia diminuiscono. Quindi non sara' riscontrabile alcun effetto degno di nota se il Rescue Remedy viene assunto da un soggetto che non sta attraversando una fase di tensione.
IMPORTANTE: Fare uso esclusivo del Rescue Remedy non significa "trattarsi con i Fiori di Bach".

Come nasce il Rescue Remedy? (clicca qui per conoscere la storia); la Floriterapia e' un cammino di autoconsapevolezza e di  autoguarigione, almeno si spera...

Rescue Remedy E' utile per quelle occasioni che, nonostante possano sembrare banali, come un momento d'incertezza o di debolezza fisica o mentale, ce li fara'  affrontare con una buona presenza di spirito. Perche' provvede all'equilibrio emotivo, alla distensione psico-fisica, creando cosi' anche le premesse ideali per un trattamento medico eventualmente necessario. Ha un effetto calmante sulle emozioni scatenate da qualsiasi crisi, anche la cosi' chiamata "crisi di coscienza".
Lo scopo e' anche quello di contrastare lo shock fisico e psichico sopravvenuto in seguito a un incidente o una cattiva notizia. Non si tratta di sostituire le cure mediche ma di predisporre il corpo e la mente a
una piu' rapida guarigione. E' possibile ricorrere a questo rimedio nell'imminenza di un avvenimento che puo' essere traumatico (per esempio un'operazione chirurgica, la visita a un malato terminale, ecc.). Si consiglia di non usarlo per motivi futili, perche' sarebbe uno spreco inutile. Se la persona ha perso i sensi, le si inumidiscono le labbra con qualche goccia di rescue anche ogni cinque o dieci minuti finche' la persona non reagisce.

Per maggiori informazioni sui rimedi floreali e sull'uso del Rescue Remedy, consulta il nostro sito www.floriterapia.com o consulta l'esperto in linea scrivendo una e-mail a gimenez@libero.it Risponde Liliana Gimenez Haas

SERVIZIO  DI  CONSULTO  ON-LINE  (collaudato da 18 anni), da 25 euro

 

Com'e' composto? E' una combinazione gia' pronta di 5 essenze preparata da Edward Bach stesso. Di tutte le essenze dei Fiori di Bach, questa combinazione e' la piu' nota e utilizzata. Fu con questa preparazione che nel 1930 Bach salvo' la vita a un pescatore. Da allora Rescue Remedy ha ridato sollievo e fiducia a innumerevoli persone che in tutto il mondo si trovavano in situazioni di emergenza o di stress, spesso salvando loro la vita in modo "indiretto".

Funziona in ogni tipo di personalita'. Infatti questa composizione di Fiori di Bach corrisponde ad un modello di reazione archetipico superiore, che ogni essere umano sperimenta quando gli accade qualcosa di cosi' travolgente da mettere in pericolo il suo equilibrio fra spirito, anima e corpo.

Anche in questo caso Edward Bach anticipo' i tempi e percorse i risultati delle moderne ricerche nel campo dello stress.

Studiando la reazione ad una situazione straordinaria, individuo' l'interazione di cinque modelli comportamentali.

 

I Fiori di Bach che lo compongono sono:

Rock Rose: contro le paure, il panico ed il terrore, nella reazione nervosa eccessiva, aiuta ad avere un atteggiamento di distacco, a trovare il coraggio di affrontare le situazioni difficili.

Star of Bethlehem: contro lo shock e lo stordimento, aiuta a riprendersi, a superare il trauma creando integrazione.  

Impatiens:aiuta a sciogliere lo stato di tensione e di agitazione mentale, e l'impulso prepotente causati dallo stress.

Cherry Plum: contro la paura di perdere il controllo.

Clematis: tendenza a "rimuovere", sensazione di essere "molto lontano" che spesso si prova prima di uno svenimento. Agisce contro la fuga dal presente, contro la tendenza al "distacco", a straniarsi dalla realta' come reazione all'emergenza, e la minaccia di perdere conoscenza, per i casi in cui la persona "va via": coma, senso di svenimento, lipotimia, sperdimento.


 

Un aneddoto personale: "Rescue Remedy al volo". Poco tempo fa avevo presso l'aereo che mi avrebbe portata a Roma dall'Argentina, dove ero stata per un periodo di due mesi. Salendo sull'aereo feci la meravigliosa scoperta che mi avevano assegnato un posto ottimo, di due poltrone, quella accanto a me vuota. Meraviglia, pensai, in fondo sono una solitaria!!!!!
Mi preparavo a dormire, avevano gia' servito la cena, quando sento la capo cabina che chiede un medico. Alla terza chiamata, visto che non si presentava nessuno, mi sono avvicinata allo Stewart dicendogli che ero un paramedico... Accettata. Mi portano vicino a un signore italiano semi svenuto, sudato freddo, il polso quasi inesistente, le tasche piene di medicine varie... la hostess istericamente lo mitragliava di domande, gli urlava in faccia, lo cambiava di posizione in continuazione. Sangue freddo e nervi saldi, sono tornata al mio posto e ho preso dalla mia borsa il nostro Rescue Remedy. Tornata dall'italiano lipotimico gli ho somministrato varie gocce strofinato sulla bocca, sui polsi, dietro le orecchie. Presi pure la hostess e l'obbligai ad aprire la bocca e a ricevere le gocce. Nel giro di pochi minuti l'uomo torno' in se', si accomodo', e si mise a dormire placidamente. Anch'io feci lo stesso, fidata, e al mattino, cioe', dopo qualche ora di sonno, quando tutti si svegliano per colazione, la prima cosa che feci fu andare dal signore, che era gia'  bello sveglio e camminava arzillo per il corridoio; quando venne a sapere chi ero stata per lui, mi ringrazio' calorosamente e mi racconto' che ogni volta che prendeva un aereo gli veniva un
attacco di panico. Potevo sentire gli sguardi curiosi di tutti addosso a me, e pensai mi vedessero come una specie di "santona", perche' era sicuramente quello che stavano pensando che ero, non lo so... Insomma, l'importante era che l'uomo stava benissimo e che avevamo scampato un atterraggio di emergenza su Rio de Janeiro!!! Poi il Comandante mi invio' gentilmente con la capocabina un regalo con un set di quelli che ti danno in prima classe, con tanto di ringraziamenti. Un'altra volta, grazie, Edward Bach!
LGH

COME SI PRENDE 

 

Se si e' a casa, e lo preferite: prendere un bicchiere pieno d'acqua naturale (o altra sostanza liquida), e mettere alcune gocce di Rescue Remedy. Berlo a sorsi, lentamente, anche ogni 5 minuti nell'arco di 4 o 5 ore; poi al bisogno, ripetere l'operazione.

 

Se si e' per strada: preparare l'identica proporzione in una bottiglietta da portare in borsetta. Se invece non si ha questa possibilità, e' opportuno tenere con se' la bottiglietta di Rescue Remedy (n.d.r. personalmente consiglio la confezione spray, di facile e immediato utilizzo), e prendere 4 gocce (o un paio di spruzzi) sublinguali, anche ogni 5 minuti, a seconda del tipo di disagio e della necessita', cioe', al bisogno, visto che non c'e' sovradosaggio.

 

Nel caso in cui il soggetto non sia in grado di bere: strofinare alcune gocce del rimedio concentrato direttamente sulle labbra e le gengive, sulle tempie, dietro le orecchie o sui polsi. C'e' chi lo applica anche sull'ombelico.

 

Consiglio d'uso: e' conveniente prenderlo prima di un esame, di un volo aereo, di un colloquio di lavoro, di un incontro speciale, insomma, prima di una situazione che rischi di provocarci un po' d'ansia, si puo' prendere Rescue Remedy addirittura con qualche giorno di anticipo (2 o 3), per arrivare all'evento in piena forma psico-fisica.

 

Acquista Online su IlGiardinodeiLibri.it

 

Lavande, bagni, pediluvi, massaggi: nella vasca da bagno, aggiungere 10 gocce circa di Rescue Remedy; vi rimetteranno al mondo, e potrete continuare la giornata in piena energia, o, se la somministrazione e' serale, si potrà affrontare il sonno in maniera piacevole e riposante. Anche il neonato ne trarra'  beneficio, allontanando lo shock della nascita. Un massaggio ai Fiori di Bach dona una sensazione di grande piacere psico-fisico. Se il neonato viene alattato, sara'  suficiente che lo prenda la mamma, lui lo avra' attraverso il latte materno.

 

Altre applicazioni: paura e traumi psichici di ogni natura: svenimenti, disorientamento, incidenti, confusione mentale, "crisi di coscienza" connessa al trattamento di Floriterapia, cadute dalle scale, contusioni, slogature, ferite in casa, ustioni. Contro la reazione violenta, isterica e angosciata a cio' che accade. Cura lo stress causato da malattie terribili, lutti, spaventi improvvisi.

Si puo' prendere anche prima di affrontare qualcosa di impegnativo o situazioni considerate difficili (prima e dopo il parto, prima e dopo un'operazione chirurgica, prima di un'udienza in tribunale, di una visita medica, di un'inaugurazione, prima di prendere un aereo, un ascensore, affrontare un esame impegnativo, dopo l'arrivo di una lettera deludente, di una lite in famiglia, di una grave crisi familiare, di un incidente stradale, un attacco cardiaco, un incidente domestico, dopo la visione di un film violento, quando si e' costretti a lavorare in un'atmosfera carica di stress, di fronte ad una separazione dolorosa, ecc.). Anche le situazioni di tensione come puo' essere quella di dover affrontare discussioni animate, sostenere degli esami, tenere un discorso o una conferenza, o sottoporsi ad un colloquio di lavoro, vengono decisamente facilitate.

Utile per tenere a bada la febbre alta, le convulsioni. Shock fisici e psicologici, disturbi locomotori in sportivi provati dallo sforzo, attacchi di asma attivati da collera, soggetti con crisi di astinenza da psicofarmaci, fumo, alcol. Per i malati e le persone a loro vicine. Per affrontare le malattie esantematiche.

 

Il Set Completo del Laboratorio Di Leo, puoi comprarlo on-line in maniera sicura e a un prezzo eccezionale: clicca qui

 

 

 

Si usa anche in forma di crema neutra,omeopatica, antiallergica e antiabrasiva (il nome commerciale e' "Rescue Cream", che contiene anche l'essenza Crab Apple, molto utile per la pelle): contusioni accompagnate da gonfiori, eruzioni, ferite da taglio, lievi scottature, articolazioni dolenti, contrazioni muscolari, abrasioni, distorsioni, bruciature, ematomi, slogature, graffiature, punture di insetti, emorroidi, infiammazioni non gravi. La sua applicazione diretta ha dato buoni risultati anche quando applicato su tagli non troppo ingenti. L'utilizzo della crema si e' dimostrato molto efficace nel ridurre la rigidità muscolare, applicandola massaggiando delicatamente sull'area interessata o stendendola su un lembo di garza nel caso di ferite o abrasioni. Ripetere l'applicazione ogni volta che e' necessario, e continuare il trattamento per un breve periodo dopo il miglioramento delle condizioni.

Si consiglia anche per la prevenzione delle irritazioni della pelle causate dalla pratica sportiva.

Come negli unguenti omeopatici, la base comprende miele, cera d'api e acqua, e non contiene lanolina. Non essendo sterile, non si deve apliccare sulle ferite aperte, ma solo nella pelle attorno a essa, e dopo un'accurata disinfezione.

 

Animali: i nostri fedeli amici ne trarranno un immediato beneficio... Cani e gatti, ad esempio, prenderanno le nostre stesse dosi, criceti e canarini la meta' , cioe' 2 gocce, invece cavalli, mucche ed asini, 10 gocce in un secchio d'acqua. Ripetere ogni 15 minuti se necessario. Le gocce si mischiano nell'acqua o nel cibo dell'animale. Se essi e' traumatizzato o in stato di incoscienza, il rimedio puo' essere utilizzato direttamente diluendo il concentrato in poca acqua o strofinandolo sulla bocca o all'interno di essa, o sul becco, dietro le orecchie o su altre parti molli del corpo. Si puo' anche stendere la pomata sulla parte lesa. Libro consigliato.

 

Piante: ricercatori come Cleve Backster, come viene riportato nel libro "La vita Segreta delle piante" di Peter Tompkins e Christopher Bird, hanno dimostrato che le piante vengono colpite dagli stimoli ambientali, e che esistono interrelazione tra esse ed altre forme di vita. Non sorprende quindi sapere che il Rescue Remedy sia stato impiegato anche per alleviare traumi durante trapianti botanici, su fiori recisi o su alberi che avessero subito gravi danni. Una goccia ogni litro, disciolte in acqua di annaffiatoio versate o nebulizzate o spruzzate sulle foglie, con regolare applicazione ogni giorno o a giorni alterni, aiuteranno a ridurre lo shock di cui la pianta puo' soffrire e contribuiranno a rivitalizzarla. Negli orti l'aggiunta di 5 o 10 gocce di Rescue all'acqua utilizzata per innaffiare al momento in cui vengono piantati i semi o nella fase di maturazione, hanno avuto come risultato dei migliori raccolti. Tutte le piante reagiscono in modo sorprendente alle energie vegetali armoniche dei Fiori di Bach. Di norma e' sufficiente versare alcune gocce di Rescue Remedy nell'acqua, per esempio dopo un trasloco, dopo un travaso, in seguito ad una caduta, dopo un temporale, ecc. In base all'esperienza, le piante da appartamento beneficiano anche della combinazione di fiori assunta dal loro proprietario. E i resti delle nostre vecchie combinazioni, invece di buttarli..., si dovrebbero versare nell'acqua per innaffiare.

 

Bambini: in caso di incidente improvviso o traumatismo, se cade e scoppia in lacrime, quando e' spaventato, ecc. Ai bambini poche gocce, pochi giorni...

LIBRO CONSIGLIATO

 

  Condizione che sviluppa il RESCUE REMEDY, armonizza o risveglia: Presenza di spirito

 

  Rappresentazione archetipica: "La Salvezza" che vive dentro di noi, e che stimola il potere di autoguarigione.

F O R U M  SU  FACEBOOK 

 

Vibrazione cromatica abbinata al prodotto

 

Consulta l'esperto scrivendo una e-mail a gimenez@libero.it
Risponde Liliana Gimenez Haas

SERVIZIO DI CONSULTO ON-LINE

vai al Giardino di Bach